CERCA
0

La crescita del marchio CMP dei Flli Campagnolo

  1. 1948

    Gli anni difficili del secondo dopoguerra. Una mamma e cinque figli da crescere. Maria Disegna ha un banco nella piazza di Bassano del Grappa.

    1954

    Apre La Casa della Lana, la bottega di famiglia.

    1956

    Inizio dell’attività di vendita all’ingrosso.

    1960

    Viene creata la Campagnolo Dott. Andrea e Mario sas. L’azienda si dedica alla vendita all’ingrosso di confezioni, maglieria, berretti e affini. Nasce il marchio Astro.

    1965

    Nasce la Società Confezioni Sivar per la produzione e vendita all’ingrosso di articoli di abbigliamento. Si acquistano inoltre macchinari per la produzione di tessuti jacquard.

    1973

    Sivar e Campagnolo sas si fondono, nasce la F.lli Campagnolo Spa. Alle dipendenze dell’azienda ci sono ora 230 persone tra operai, impiegati e commessi.

    1978

    L’inserimento delle tute nel campionario rende possibile l’entrata dell’azienda nel mercato dell’abbigliamento sportivo. Il fatturato supera i 16 miliardi di lire.

    1982

    Inizia l’espansione sui mercati internazionali con i contratti di fornitura per Puma e Reebok.

     

    1988

    Creazione della F.lli Campagnolo GMBH, con sede in Germania, per la commercializzazione del marchio.

    1991

    Il pile entra in collezione e si rivelerà un elemento portante per la crescita e il successo dell’azienda. I dipendenti salgono a oltre 400 unità. F.lli Campagnolo partecipa per la prima volta all’ISPO.

    1999

    Nasce Kilkenny. Il marchio è dedicato all’abbigliamento sportivo e viene ditribuito in Italia.

    2005

    Introduzione del softshell all’interno della collezione sportiva. Diventerà uno dei capi iconici della collezione outdoor.

    2010

    Nasce il brand CMP, dedicato all’abbigliamento e accessori per il mondo sci, outdoor e sportwear. Prende il posto di Kilkenny in Italia e di F.lli Campagnolo all’estero.

    2012

    L’introduzione del piumino all’interno della collezione CMP, contribuisce alla diffusione del brand in Italia e all’estero. CMP fa del colore la sua caratteristica distintiva.

    2014

    Il fatturato supera i 120 milioni di euro e i dipendenti sono più di 350. Il marchio CMP può contare su una notorietà di marca che ne fa uno dei protagonisti del settore outdoor. Apertura filiale austriaca. Nascita della prima collezione di calzature. Inaugurazione dello showroom interno all’azienda a Romano d’Ezzelino: 1.500 mq con aree dedicate ai diversi brand aziendali.