CERCA
0

Buongiorno! Vedo che sta cercando una scarpa impermeabile che possa andare bene sia per camminare in città che per affrontare sentieri scivolosi. Le suggerirei di considerare uno dei seguenti modelli, tutti eccellenti per le sue esigenze:

1. Saucony Peregrine
Pro: Queste scarpe sono molto apprezzate per la loro trazione eccezionale e la loro leggerezza. La suola PWRTRAC offre un’aderenza ottimale su terreni variabili, rendendole perfette per i sentieri scivolosi.
Contro: Potrebbero risultare meno ammortizzate rispetto ad altri modelli per camminare in città su lunghe distanze.
2. Adidas Terrex
Pro: La linea Terrex di Adidas offre scarpe robuste con ottime caratteristiche di impermeabilità grazie alla tecnologia GORE-TEX. Sono molto confortevoli per camminate lunghe e offrono un eccellente supporto del piede.
Contro: Alcuni modelli potrebbero essere un po’ pesanti per un uso quotidiano in città.
3. CMP Altak
Pro: Le CMP Altak sono un’ottima scelta se cerca una scarpa versatile e più economica. Offrono una buona impermeabilità e una trazione adeguata per i sentieri.
Contro: Potrebbero non essere così durevoli o ben ammortizzate come altre opzioni più costose.
4. Salomon Thundercross
Pro: Le Salomon Thundercross sono eccellenti per la loro trazione aggressiva e la stabilità su terreni tecnici. La membrana impermeabile mantiene i piedi asciutti anche nelle condizioni più difficili.
Contro: Potrebbero essere troppo tecniche e specifiche per un uso quotidiano in città, a meno che non si desideri una scarpa con prestazioni elevate.
Considerazioni Finali:
Se sta cercando una scarpa che combini perfettamente impermeabilità, comfort per camminare in città e una buona trazione su sentieri scivolosi, il modello Adidas Terrex potrebbe essere la scelta migliore. Tuttavia, se preferisce una scarpa più leggera e specifica per i sentieri, la Saucony Peregrine è un’ottima opzione.

Se ha bisogno di ulteriori dettagli o desidera provare uno di questi modelli, siamo qui per aiutare!

PRIMA
PROTEGGE
I prodotti NOENE® (solette, tallonette, grip) assorbono e disperdono fino al 96% dell’energia negativa prodotta da shock e vibrazioni, evitando l’effetto negativo sull’apparato muscolo scheletrico .
DURANTE
MIGLIORA LA PERFORMANCE
Durante un allenamento sportivo, attività quotidiana o un’intensa giornata lavorativa NOENE® riduce la sensazione di affaticamento, stanchezza e stress articolare mantenendo più efficiente la muscolatura e migliorando la resistenza agli sforzi.
DOPO
MIGLIORA IL RECUPERO
NOENE®, aiuta a ridurre i tempi di recupero e di ripristino dello stato di forma ideale per le successive attività.

SPORT
ENJOY YOUR SPORT ACTIVITY WITH NOENE®
In determinati sport sono abituali i problemi derivati dall’assorbimento ripetuto delle onde di shock del piede sul suolo o delle vibrazioni dall’impugnatura di un attrezzo.

NOENE ® è una soluzione semplice, efficace e duratura per sportivi professionisti e amatori, oltre per chi pratica attività orientate al benessere, in modo occasionale.

I prodotti della linea SPORT NOENE ® sono indicati per attività quali: running, atletica, trail running, calcio, tennis, padel, ecc. e le specialità di sport estremi o di resistenza come Ironman, triathlon, ultra trail, ecc.

Sono molto fini e leggeri (hanno uno spessore di appena qualche millimetro) e possono essere inseriti SOPRA, SOTTO o IN SOSTITUZIONE della soletta originale, senza modificare la sensazione della calzata .

Immaginate una Parigi di notte, tutta da scoprire, con ai piedi le
scarpe da running. L’atmosfera magica delle Olimpiadi, la mitica distanza tanto ambita dai runner su un percorso inedito che
permette di seguire le orme di atleti eccezionali. Una corsa scandita da un inno patriottico che risuona nella mente, “Allons enfants
de la Patrie!”.
In realtà la Marathon Pour Tous, che si terrà il 10 agosto, richiamerà i corridori di tutto il mondo, perché è nata proprio per questo, per permettere a chiunque di vivere da vicino il sogno olimpico
correndo lungo le strade che celebrano il patrimonio e la storia
della regione parigina e dell’intera Francia. Ecco perché oltre alla
distanza regina che partirà alle 21:00, ci sarà anche il format da 10
km con partenza alle 23:30. Saranno 35.000 i pettorali assegnati,
metà a uomini e metà a donne, per una griglia di partenza con runner provenienti da 110 nazioni. Il percorso di Mass Event Running
attraverserà alcuni dei siti e dei monumenti più belli di Parigi e
delle sue regioni. Una spettacolare gara di 42,195 km, con lo sfondo
della Piramide del Louvre, del Grand Palais, del Palazzo di Versailles, della Torre Eiffel e altro ancora.
Attraverso questo “maratona di massa”, i partecipanti si immergeranno in un’esperienza sportiva, festosa e popolare che lascerà un
segno nella storia dei Giochi: la Marathon Pour Tous sarà un’esperienza indimenticabile per ogni partecipante che avrà un ricordo
unico, a molte installazioni sonore e luminose lungo il percorso,
grazie alla presenza di atleti e celebrità che saranno sostenitori
entusiasti e zone di incoraggiamento e tifoseria con numerose attività, il tutto per trainare i runner nell’ultimo tratto. Al traguardo,
i corridori saranno accolti presso l’Esplanade des Invalides, che
sarà trasformata per l’occasione da uno spettacolo di suoni e luci,
per dare loro il degno benvenuto alla conclusione di questa impresa.
Inoltre, con l’ambizione di far correre questa maratona in tutto
il mondo per permettere a chiunque di parteciparvi, il Comitato
Organizzatore di Parigi 2024 ha lanciato la “Connected Marathon
pour Tous” che avrà inizio sabato 10 agosto alle 08:00, in concomitanza con l’inizio della maratona olimpica maschile dalla piazza di
fronte all’Hôtel de Ville di Parigi.
Da Sydney a Nairobi, passando per la Colombia o Tahiti, in tutto il
mondo Parigi 2024 inviterà il pubblico generale a partecipare alla
maratona attraverso due app: “The Marathon Pour Tous” per chi
vorrà correre all’aperto e “The Kinomap” per chi vorrà correre sul
tapis roulant immergendosi in una Parigi virtuale. Ogni partecipante dovrà correre almeno 30 minuti perché la sua partecipazione sia considerata valida.

Le Dolomiti, un paradiso per gli amanti del trekking, offrono panorami mozzafiato e sentieri avvincenti. La chiave per un’esperienza indimenticabile è la scelta dell’attrezzatura giusta. Ecco cinque problemi che puoi evitare grazie all’equipaggiamento tecnico di alta qualità, insieme all’importanza di affidarsi a esperti, come noi, per consigli personalizzati.

1. **Vesciche:** Le scarpe da trekking o di trail running di qualità sono essenziali per evitare vesciche e disagi. Un errore comune è sottovalutare l’importanza di una calzatura ben adattata al proprio piede e al percorso. Il nostro team esperto può consigliarti sulle calzature più adatte alle tue esigenze specifiche.La calza deve essere traspirante ed è molto importante a parita della scarpa !

2. **Impraticità dell’Abbigliamento:** Le Dolomiti possono presentare variazioni climatiche improvvise. Un abbigliamento tecnico che combina traspirabilità e isolamento termico è fondamentale per evitare freddo e surriscaldamento. Non esitare a chiedere informazioni!
Ti sapremo consigliare nella scelta dei capi adatti alle condizioni del momento.

3. **Stanchezza e Affaticamento:** Accessori come bastoni da trekking sono spesso trascurati ma possono fare la differenza riducendo lo stress su ginocchia e schiena. Il loro corretto utilizzo può evitare stanchezza e affaticamento, permettendoti di goderti appieno il trekking.

4. **Zaini Inadatti:** Uno zaino mal progettato può causare disagi e ostacolare la tua escursione. I nostri zaini ergonomici forniscono il supporto necessario e scomparti ben organizzati, evitando la perdita di tempo nella ricerca di attrezzatura essenziale.

Il negozio è nato il 23/03/86 .Oltre al marchio LE COQ SPORTIF presente dall’inaugurazione siamo specializzati nell’outdoor con scarpe trail running ( essendo nel mondo dell’agility dog) con Saucony Salomon CMP Adidas e trekking .

La Commissione Sviluppo Economico della Conferenza delle Regioni, riunitasi il 21 novembre scorso, ha accolto le richieste della maggior parte delle associazioni di categoria più rappresentative a livello nazionale, confermando come data di inizio dei saldi invernali venerdì 5 gennaio 2024 in tutta Italia. L’unica ad anticipare è stata la Valle d’Aosta, che ha iniziato la stagione degli sconti già dal 3 gennaio 2023.

La data adottata dalla maggior parte del territorio nazionale è quindi rimasta quella prevista nell’accordo relativo agli “Indirizzi unitari delle Regioni sull’individuazione della data di inizio delle vendite di fine stagione”, approvato il 24 marzo 2011, quindi il primo giorno feriale antecedente l’Epifania.

Per il presidente nazionale di Federazione Moda Italia-Confcommercio, Giulio Felloni, “le stime dell’Ufficio Studi evidenziano una tenuta della propensione al consumo degli italiani, dopo un anno complesso in cui la moda ha contribuito in maniera determinante alla discesa ed al contenimento dell’inflazione”. Secondo le previsioni dell’Ufficio Studi saranno 15,8 milioni le famiglie che si dedicheranno allo shopping scontato e ogni persona spenderà circa 137 euro, per un giro di affari di 4,8 miliardi di euro. Infine da un’indagine realizzata con Format Research, il 63,8% dei consumatori acquisterà durante i saldi. Tra chi non ne approfitterà uno su due lo farà per risparmiare e uno su tre per il peggioramento della propria situazione economica.

Il calendario dei saldi invernali 2024
Di seguito il calendario ufficiale con le date di inizio e fine dei saldi invernali 2024, divise per regione, e le disposizioni adottate in merito alle vendite promozionali.
REGIONI SALDI
Abruzzo 5 gennaio 2024
(per 60 giorni)
Basilicata 5 gennaio 2024
(per 60 giorni)
Calabria 5 gennaio – 6 marzo 2024
Campania 5 gennaio 2024
(per 60 giorni)
Emilia Romagna
5 gennaio – 4 marzo 2024

Friuli Venezia Giulia 5 gennaio – 31 marzo 2024
Lazio 5 gennaio 2024
(per 6 settimane)
Liguria 5 gennaio – 18 febbraio 2024
(per 45 giorni)
Lombardia 5 gennaio – 4 marzo 2024
Marche 5 gennaio – 1 marzo 2024
Molise 5 gennaio 2024
(per 60 giorni)
Piemonte 5 gennaio 2024 (per 8 settimane)
Puglia 5 gennaio – 28 febbraio 2024 (per 45 giorni)
Sardegna 5 gennaio 2024 (per 60 giorni)
Sicilia 5 gennaio – 15 marzo 2024
Toscana 5 gennaio 2024 (per 60 giorni)
Umbria 5 gennaio – 5 marzo 2024
Valle d’Aosta 3 gennaio – 31 marzo 2024 (per 60 giorni)
Veneto 5 gennaio – 28 febbraio 2024
Provincia Autonoma di Trento per 60 giorni. I commercianti determinano liberamente i periodi in cui effettuare i saldi
Distretto di Bolzano, Oltradige e Bassa Atesina

Bolzano, Andriano, Terlano, Nalles, Meltina, Laives, Vadena, Bronzolo, Ora, Egna, Montagna, Termeno, Magrè, Cortaccia, Cortina, Salorno, Aldino, Trodena, Anterivo, S. Genesio, Fiè, Sarentino, Appiano, Caldaro, Cornedo, Nova Ponente, Nova Levante
Tires, Castelrotto, Renon, Ortisei, S. Cristina, Selva Gardena
13 gennaio – 10 febbraio 2024

24 febbraio – 23 marzo 2024

Distretto di Merano e Burgraviato, Valle Isarco e Alta Valle Isarco 13 gennaio – 10 febbraio 2024
Distretto Val Pusteria

Brunico, Perca, Valdaora, Rasun Anterselva, Monguelfo-Tesido, Valle di Casies, Braies, Villabassa, Dobbiaco, San Candido, San Lorenzo di Sebato, Falzes, Chienes, Terento, Gais, Selva dei Molini, Valle Aurina, Predoi, Campo Tures, Sesto
Marebbe, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Corvara

13 gennaio – 10 febbraio 2024

24 febbraio – 23 marzo 2024

Distretto Val Venosta

Glorenza, Curon Venosta, Sluderno, Lasa, Castelbello-Ciardes, Martello, Silandro, Laces, Malles, Tubre, Prato allo Stelvio, Senales;
Stelvio, Maso Corto, Resia, San Valentino alla Muta
13 gennaio – 10 febbraio 2024

24 febbraio – 23 marzo 2024

Si ricorda che qualunque tipo di prodotto in saldo deve essere proposto con il medesimo prezzo in vigore negli ultimi 30 giorni. Da segnalare, inoltre, che sono raddoppiate da 5 a 10 milioni le multe dell’Antitrust per pratiche commerciali scorrette.

Ricordiamo che – previa consultazione con gli Enti Locali, le organizzazioni dei consumatori e delle imprese del commercio – alle singole regioni è affidata la possibilità di definire le seguenti condizioni:

modalità di svolgimento dei saldi;
pubblicità per una corretta informazione dei consumatori;
periodo e durata delle vendite di liquidazione e delle vendite di fine stagione.

Mentre si aspetta l’ottava edizione del CMP Venice Night Trail, che andrà in scena il prossimo 6 aprile a Venezia, le iscrizioni sono già oltre i 3.100 iscritti.

L’evento, organizzato da Venicemarathon, prevede un percorso di 16 km e 51 ponti, un vero e proprio trail urbano unico nel suo genere, che si conferma essere uno degli avvenimenti più attesi e partecipati non solo dall’Italia ma anche dall’estero, capace di offrire l’esperienza straordinaria di correre di notte in una delle città più belle al mondo, avvolti dal buio e accompagnati dalla dolce melodia delle onde che si infrangono sulle rive.

Lo spettacolare percorso come di consueto si addentrerà nelle zone più tipiche della città storica. Attraverserà campi e campielli di suggestiva bellezza, spingendosi fino ai Giardini della Biennale, per poi fare ritorno attraversando punti storici come Piazza San Marco, il ponte dell’Accademia e Punta della Dogana. Gli atleti risaliranno infine la Fondamenta delle Zattere, lungo il Canale della Giudecca, fino all’area portuale.

A questa romantica cartolina si aggiunge anche la comodità dei servizi offerti a tutti i suoi partecipanti. Grazie alla collaborazione con Venezia Terminal Passeggeri, il CMP Venice Night Trail sarà anche quest’anno ospite della marittima del Porto di Venezia, più precisamente dell’ampia area “Testata Marmi” e Terminal Crociere 123, dove sorgerà il CMP Village con tutti i servizi pre e post gara e nella quale gli atleti potranno facilmente lasciare l’auto a pochi metri dalla linea di partenza e arrivo.

La gara sarà anche quest’anno titolata dal prestigioso brand CMP, il marchio di abbigliamento sportivo del gruppo F.lli Campagnolo, che conferma per il sesto anno consecutivo il suo impegno in qualità di title & technical sponsor.

ALIMENTI SÌ✔️:

Sì a una crostatina alla marmellata, ma sì anche a un piccolo toast con prosciutto
(ma senza formaggio); benissimo qualche biscotto secco,
benissimo un frutto (soprattutto se da solo tappa il buco di fame)
e benissimo anche le barrette ai cereali, con cioccolato o frutta essiccata o in guscio,
se la gradiscono.
Sì, ovviamente e per finire, a crackers e altri prodotti da forno come gallette,
anche di riso, sempre purché in porzioni moderate.

 

ALIMENTI NO❌:

No, sicuramente alle patatine, no alle pizzette con mozzarella
(ma una schiacciata tipo focaccia, bianca o anche rossa può andar bene, purché in porzioni moderate).
No, ovviamente a bomboloni, brioche, donuts e dolci assortiti,
ma in estate può andar bene un gelato, soprattutto se artigianale e naturale.

 

E come distribuire i pasti?

  • Se gli allenamenti sono nel primo pomeriggio:
    sarà opportuno ridurre la quota calorica del pranzo al 25%,
    aumentando quella della colazione (20 – 25%) e degli spuntini (10-15%).
  • Per chi effettua gli allenamenti nel tardo pomeriggio o nelle ore serali:
    si consiglia di aumentare la quota calorica della prima colazione (20-25%)
    e di ridurre quella della cena (25-30%).

Un Esempio?

  • La prima colazione dovrebbe prevedere:
    latte o yogurt, con cereali o fette biscottate
    oppure
    • pane o biscotti e frutta o spremuta di frutta o marmellata.

    Si raccomanda di non esagerare nel consumo di cibi troppo ricchi di calorie,
    lipidi e zuccheri ad alto indice glicemico

    REGOLE PRATICHE:

    • Se si varia l’alimentazione non si rischia di incorrere in carenze.
    • I metodi di cottura devono essere semplici.
    • Bere sempre anche quando non si ha sete: l’idratazione è fondamentale;
    • Cinque razioni di frutta e verdura al giorno, variando anche i colori;
    • La prima colazione è un pasto importantissimo: non saltarla mai;
    • Latte, yogurt e formaggi sono importanti fonti di proteine e calcio
      e vanno consumati tutti i giorni;
    • Se l’allenamento è nel primo pomeriggio subito dopo la scuola,
      un piatto di pasta condito in modo leggero e digeribile,
      accompagnato da verdura cotta e frutta è la scelta migliore.
    • Se tra il pranzo e l’allenamento ci sono almeno 3-4 ore,
      insieme alla pasta si può consumare anche carne bianca o di pesce, verdura cotta e frutta.
    • Limitare il consumo di zuccheri semplici, grassi e bevande zuccherine gassate.

La novità di Mico per il prossimo inverno è la calza da sci unisex
che completa la linea Warm Control del brand bresciano.
Questa calza presenta una struttura in maglia light di lana e
fibra Lycra. Questa costruzione garantisce massima sensibilità e
rappresenta la soluzione ideale da usare con scarponi termoformati.
La fascia elastica anti-torsione corre su tutto l’avampiede e abbraccia
la caviglia per una calzata stabilizzata. Infine, la cucitura piatta risulta
invisibile per un effetto anti-frizione.
UNDERWEAR WARM CONTROL DUALTECH MERINO-SILK SKINTECH
Il completo underwear sfrutta il potere isolante della natura e insieme
garantisce una gestione ad alta tecnologia del sudore. Questo grazie
alla naturalità della fibra di lana merino in blend con la seta pregiata
che si combina con la microfibra in polipropilene Dryarn dando vita
una struttura intelligente che aumenta la traspirabilità e il comfort
termico anche a basse temperature, senza rinunciare a morbidezza e
vestibilità. La tecnologia Seamless permette una perfetta mappatura
delle strutture in funzione delle esigenze di protezione delle varie
zone del corpo. Morbido, confortevole e ipoallergenico aderisce senza
costrizioni per creare un’efficace barriera contro il freddo mentre
le zone di traspirazione sono poste sotto le braccia, nella parte alta
della schiena, nella zona lombare e del cavo popliteo. La struttura
compatta sul busto e nella parte anteriore delle gambe garantisce un
fit performante, 100% Made in Italy.

Il brand francese, tra i leader produttori di attrezzatura per gli sport outdoor, sarà premium partner dei prossimi giochi. Salomon fornirà abbigliamento, calzature e accessori al Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali Milano-Cortina 2026. Lo hanno annunciato Salomon e la Fondazione Milano Cortina 2026. La partnership coprirà l’intero percorso che condurrà ai prossimi giochi a cinque cerchi.

Un punto di riferimento

Abbigliamento, calzature e accessori saranno forniti in dotazione da Salomon al personale tecnico, ai giudici di gara, ai volontari e allo staff coinvolto nel percorso della Torcia Olimpica e di quella Paralimpica. L’azienda di Annecy, da più di settantacinque anni un punto di riferimento per gli appassionati degli sport di montagna, rafforza ulteriormente la propria immagine ed entra ufficialmente a fare parte del mondo Olimpico e Paralimpico partendo dal progetto invernale di Milano Cortina 2026.