CERCA
0

Mini guida ai saldi 2024: quando iniziano (regione per regione) e alcuni consigli

ALIMENTI SÌ✔️:

Sì a una crostatina alla marmellata, ma sì anche a un piccolo toast con prosciutto
(ma senza formaggio); benissimo qualche biscotto secco,
benissimo un frutto (soprattutto se da solo tappa il buco di fame)
e benissimo anche le barrette ai cereali, con cioccolato o frutta essiccata o in guscio,
se la gradiscono.
Sì, ovviamente e per finire, a crackers e altri prodotti da forno come gallette,
anche di riso, sempre purché in porzioni moderate.

 

ALIMENTI NO❌:

No, sicuramente alle patatine, no alle pizzette con mozzarella
(ma una schiacciata tipo focaccia, bianca o anche rossa può andar bene, purché in porzioni moderate).
No, ovviamente a bomboloni, brioche, donuts e dolci assortiti,
ma in estate può andar bene un gelato, soprattutto se artigianale e naturale.

 

E come distribuire i pasti?

  • Se gli allenamenti sono nel primo pomeriggio:
    sarà opportuno ridurre la quota calorica del pranzo al 25%,
    aumentando quella della colazione (20 – 25%) e degli spuntini (10-15%).
  • Per chi effettua gli allenamenti nel tardo pomeriggio o nelle ore serali:
    si consiglia di aumentare la quota calorica della prima colazione (20-25%)
    e di ridurre quella della cena (25-30%).

Un Esempio?

  • La prima colazione dovrebbe prevedere:
    latte o yogurt, con cereali o fette biscottate
    oppure
    • pane o biscotti e frutta o spremuta di frutta o marmellata.

    Si raccomanda di non esagerare nel consumo di cibi troppo ricchi di calorie,
    lipidi e zuccheri ad alto indice glicemico

    REGOLE PRATICHE:

    • Se si varia l’alimentazione non si rischia di incorrere in carenze.
    • I metodi di cottura devono essere semplici.
    • Bere sempre anche quando non si ha sete: l’idratazione è fondamentale;
    • Cinque razioni di frutta e verdura al giorno, variando anche i colori;
    • La prima colazione è un pasto importantissimo: non saltarla mai;
    • Latte, yogurt e formaggi sono importanti fonti di proteine e calcio
      e vanno consumati tutti i giorni;
    • Se l’allenamento è nel primo pomeriggio subito dopo la scuola,
      un piatto di pasta condito in modo leggero e digeribile,
      accompagnato da verdura cotta e frutta è la scelta migliore.
    • Se tra il pranzo e l’allenamento ci sono almeno 3-4 ore,
      insieme alla pasta si può consumare anche carne bianca o di pesce, verdura cotta e frutta.
    • Limitare il consumo di zuccheri semplici, grassi e bevande zuccherine gassate.